Lettere al direttore

Gocce che non calmano sete, ma danno speranza

Redazione Pixabay

Caro padre Enzo, 

spero che voi tutti stiate bene, so che l’Umbria è stata quasi risparmiata dalla prima ondata del “morbo” e prego il Signore affinché ancora una volta posi il suo sguardo e la sua mano su questo povero pianeta. Ancora una volta io e mia moglie abbiamo dovuto rimandare il rientro in patria dove vorremmo finire la nostra vita, speriamo presto di poter ritornare. Allego a queste poche righe un pensiero per i più bisognosi anche qui è un macello e si fa quel che si può. Un po’ di gocce qua e là non tolgono la sete, ma danno speranza. Mi raccomando state tutti attenti, sarà dura ma con fede e speranza ed osservando le regole (ma più che altro con l'aiuto di nostro Signore, la Santa Vergine e San Francesco) andrà tutto bene. Un cordiale saluto sia lodato Gesù Cristo.  Graziano 

 

Carissimo Graziano,

le persone che ci seguono dall’estero non le sentiamo lontane, ma a volte anche più vicine perché così legate ai nostri luoghi ed al nostro amato s. Francesco.  Bello poter sapere che nel tuo piccolo fai in modo di sollevare le persone dalle difficoltà di questo periodo così buio. “Il padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà”.  Al ritorno vi aspetto ad Assisi, Francesco benedica te e tua moglie e possiate fare presto ritorno in patria. 

La tua riflessione mi fa pensare alle parole che il Papa ha utilizzato nell’Enciclica: “«Fratelli tutti», scriveva San Francesco d’Assisi per rivolgersi a tutti i fratelli e le sorelle e proporre loro una forma di vita dal sapore di Vangelo. Tra i suoi consigli voglio evidenziarne uno, nel quale invita a un amore che va al di là delle barriere della geografia e dello spazio. Qui egli dichiara beato colui che ama l’altro «quando fosse lontano da lui, quanto se fosse accanto a lui». Con queste poche e semplici parole ha spiegato l’essenziale di una fraternità aperta, che permette di riconoscere, apprezzare e amare ogni persona al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo del mondo dove è nata o dove abita.”

 

Ogni bene,

P. Enzo

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA