francescanesimo

Dileggiava il nome di San Francesco: così è stato punito un cavaliere bestemmiatore

Gelsomino Del Guercio Pixabay

L’episodio narrato nel Trattato dei Miracoli di Tommaso da Celano

Non sempre i prodigi di San Francesco afferiscono a guarigioni e miracoli “positivi”. Nel Trattato dei Miracoli, Tommaso da Celano riporta l’omicidio punitivo di un bestemmiatore che dileggiava il nome di Francesco.

INGIURIE AI PELLEGRINI

Un cavaliere, di nome Gineldo, di Borgo (San Sepolcro) in provincia di Massa, continuava a disprezzare con impudenza sguaiata le opere e i miracoli del beato Francesco. Scagliava frequenti ingiurie ai pellegrini che accorrevano a venerare la sua memoria e infieriva con manifesta follia contro i frati.

“VENGANO DICIOTTO PUNTI AI DADI”

Un giorno, mentre stava giocando ai dadi, pieno di demenza e di incredulità, disse ai presenti: "Se Francesco è santo, vengano diciotto punti ai dadi!". Tosto apparve nei dadi il sei moltiplicato per tre, e per ben nove volte, ad ogni gettata, venne fuori il sei per tre.

LEGGI ANCHE: La guarigione straordinaria di un bambino con arti deformi

BESTEMMIA SU BESTEMMIA

Non si quietò quel folle, anzi aggiunse peccato a peccato e bestemmia a bestemmia. "Se è vero - esclamò -, che Francesco è santo, rimanga oggi ucciso di spada il mio corpo! Se poi non è santo, che io ne esca sano e salvo!". Non tardò molto l'ira di Dio, e per giudizio divino, gli fu imputato a peccato il suo discorso.

LEGGI ANCHE: Una delle guarigioni più incredibili riportate nel 'Trattato dei miracoli'


UNA SPADA CHE TINSE DI SANGUE

Terminato il gioco, avendo pronunciato un'offesa contro un suo nipote, questi afferrò una spada che tinse di sangue nelle viscere dello zio. Così quel giorno lo scellerato, reso schiavo dell'inferno e figlio delle tenebre, morì.--Temano i bestemmiatori e non si illudano che le parole si dissipino nell'aria, né che manchi il vendicatore delle offese fatte ai Santi.

LEGGI ANCHE: Guarigioni miracolose di paralitici ad opera di San Francesco

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA