attualita

Allarme incendi

Redazione Pixabay

Danni incalcolabili alle persone e alla biodiversità 

Il nostro pianeta è nella morsa del fuoco: dall’Italia alla Grecia, dalla Tunisia all’Algeria, dalla Turchia alla Siberia, dove il fumo gli incendi è arrivato fino al Polo Nord. Stiamo assistendo a grandi disastri in molte aree, in particolare quelle del Mediterraneo, dove i recenti incendi boschivi stanno colpendo centinaia di persone e centri abitati, ma anche attività economiche, ecosistemi vitali e un numero incalcolabile di animali. E intanto i dati rilasciati dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ci dicono che il mese di luglio è stato il più caldo mai registrato sulla Terra. “Le conseguenze sono devastanti per la biodiversità mediterranea e, naturalmente, per le persone, le loro proprietà e l'economia in generale. Tuttavia - afferma Isabella Pratesi, direttore del programma di Conservazione del WWF Italia - gli effetti degli incendi boschivi non si fermano quando questi vengono spenti, poiché le foreste distrutte non possono più fornire i tantissimi servizi che offrono alla comunità: riduzione del rischio idrogeologico, difesa del suolo dall’erosione, assorbimento di carbonio, regolazione del ciclo dell’acqua, protezione della biodiversità, riduzione degli effetti degli eventi estremi come le ondate di calore, oltre ad importanti benefici per il turismo e le attività ricreative in genere".

L'articolo continua su AGI
(Vincenzo Castellano - AGI)

Cari amici la rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org sono da sempre il megafono dei messaggi di Francesco, la voce della grande famiglia francescana di cui fate parte.

Solo grazie al vostro sostegno e alla vostra vicinanza riusciremo ad essere il vostro punto di riferimento. Un piccolo gesto che per noi vale tanto, basta anche 1 solo euro. DONA